Elisa-Massi-Mangia-italiano

Mangia Italiano, Elisa Massi presenta il progetto di promozione dei sapori italiani all’estero

by redazione
30 views

Il patrimonio enogastronomico marchigiano rappresenta un tesoro di inestimabile valore, che merita di essere scoperto e valorizzato. In un contesto dove antichi borghi e tradizioni secolari si fondono armoniosamente, Elisa Massi ha trasformato la sua passione per il cibo italiano in un ambizioso progetto: “Mangia Italiano“.
Nata ad Ascoli Piceno, Elisa trascorre la giovinezza tra Italia e Germania per affinare la conoscenza della lingua tedesca. Dopo anni di studio e lavoro, trova nella Svizzera il suo attuale rifugio, circondata dalla cultura del buon cibo e dalla bellezza delle Alpi.

Il Portale “Mangia Italiano”

“Mangia Italiano” non è solo un portale, ma un ponte tra la ricchezza culinaria delle Marche e i mercati di lingua tedesca. Creato per soddisfare la curiosità e l’appetito dei consumatori esteri, il sito offre una panoramica dettagliata dei prodotti locali, dalle DOP alle IGP, valorizzando la biodiversità regionale.

Come nasce il portale Mangia Italiano

L’idea di “Mangia Italiano” nasce dall’esperienza di Elisa in Germania, dove ha notato la limitata conoscenza del vero cibo italiano al di fuori delle grandi città.
“Mi sono detta: voglio creare una piattaforma per far capire che in Italia non ci limitiamo al prosciutto di Parma, alla mozzarella e alla pizza, ma abbiamo molto di più” ricorda Elisa. “Abbiamo un’incredibile biodiversità, con tanti prodotti e regioni con climi diversi”.
“Uno dei primissimi prodotti di cui mi sono innamorata è il lonzino di fico, un presidio Slow Food, un prodotto che facevano gli antichi romani nella zona di Ancona. Prendevano questi fichi bianchi, li essiccavano al sole, li tritavano, univano le mandorle e il mistrà, li avvolgevano nella foglia del fico. A mio avviso, è un prodotto di altissimo livello. Così, 10 anni fa, ho iniziato questa avventura registrando il marchio.”
Con determinazione, crea questa piattaforma per educare il pubblico straniero sulla varietà e la qualità dei prodotti italiani meno conosciuti. “Ho voluto chiamarla Mangia Italiano per far sì che le persone, soprattutto tedeschi, austriaci e svizzeri, capiscano il valore vero del cibo autentico”.

Come è strutturato Mangia Italiano

La piattaforma è progettata per essere intuitiva e informativa. Mette in contatto i produttori con i consumatori. “Il mio intento è dare la possibilità all’azienda di essere visualizzata nella piattaforma in lingua tedesca e di essere geolocalizzata; inoltre, un QR Code applicato al prodotto, racconta tramite storytelling l’azienda.“ prosegue Elisa.
Ogni prodotto è accompagnato da una scheda dettagliata che include non solo descrizioni e fotografie, ma anche suggerimenti su semplici abbinamenti gastronomici (tra cibo e vino) e informazioni sulla provenienza. Un’interfaccia semplice consente agli utenti di navigare facilmente e scoprire nuove specialità.

Progetti futuri

Guardando avanti, Elisa punta ad espandere “Mangia Italiano” includendo circa mille prodotti italiani entro la fine dell’anno, compresi le DOP, le IGP, i principali vini e i presidi Slow Food. Il suo obiettivo a lungo termine è di collegare direttamente i produttori con i consumatori attraverso la piattaforma, offrendo visibilità e accessibilità globale a piccole e medie aziende agricole italiane.
“Un altro aspetto che vorrei sviluppare è collegare il portale al turismo enogastronomico, collaborando con i tour operator tedescofoni. Io sono innamorata della mia regione Marche, di questo patrimonio ricchissimo che abbiamo, che è solo nostro, è come un diamante. Vorrei regalare esperienze uniche ai turisti provenienti da Germania, Austria e Svizzera, sapori e emozioni indimenticabili” conclude.
Con questo progetto Elisa sta contribuendo non solo a promuovere il patrimonio culinario delle Marche e delle regioni italiane, ma anche a educare. “Mangia Italiano” rappresenta l’invito a esplorare e gustare l’autentica Italia attraverso il suo cibo. Un progetto che promette di lasciare un segno nel mondo gastronomico internazionale.

Mangia italiano

ARTICOLI CORRELATI