Fedez e J-Ax, pubblico di tutte le età all’esplosivo concerto di Servigliano |FOTO E VIDEO

by Marche Today
21 views

SERVIGLIANO (FM) – Fedez e J-Ax hanno iniziato puntuali come un orologio ieri sera al Parco della Pace di Servigliano. Incredibile la partecipazione del pubblico, settemila persone, con bambini e adulti di tutte le età, intere famiglie accorse per ascoltare il provvisorio “duo” in concerto come ad una festa di fine estate. La penultima data del tour “Comunisti col Rolex” ha fatto scoprire ai rapper un paese che non conoscevano, “ho visto i paesaggi qui intorno, sono fantastici, penso di tornarci per una vacanza”, dichiara J-Ax. Peccato per il freddo non proprio da fine estate, ma da autunno inoltrato (14°C), che è stato molto sentito da un Fedez con la schiena già bloccata,”sto prenotando l’osteopata”, ci ha scherzato su il ragazzo. “Questa estate che finisce con l’interruttore è incredibile, eh?”, ha commentato J-Ax.

La scaletta prevedeva ben 28 canzoni che i rapper hanno affrontato con entusiasmo e velocità, forse anche un po’ troppa sull’inizio. Il bello è stato il non attenersi al programma e cambiare l’ordine delle canzoni, rispettando un certo stile rap e rock del “non voler stare alle regole”. Pezzi tratti non solo dal nuovo album “Comunisti col Rolex” (2017) ma anche da “Il Bello d’esser Brutti” (2015) di J-Ax, “Sig. Brainwash – L’arte di accontentare” (2013) di Fedez, “Pop-Hoolista” (2014) di Fedez, “Deca Dance“(2009) di J-Ax, “Di Sana Pianta” (2006) di J-Ax e addirittura “Domani smetto” (2002) degli Articolo 31. Un po’ punk rock è sicuramente l’anima di Fedez che a metà concerto si è esibito con la chitarra elettrica nei pezzi che scimmiottavano i medley di “When I come around”, “All the Small things”, “What’s my age again?” dei Blink 182 in “Olivia Oil”, “Non c’è due senza trash” e “Musica del c***o”, “American Idiot” dei Green Day in “Fabrizio fa Brutto”, dimostrando di essere eclettico. La sintonia tra Fedez e J-Ax è visibile nelle loro chiacchiere tra una canzone e l’altra, “Io sono lo zio, tu il sogno erotico“, spartisce simpatico così i ruoli il rapper più veterano. Stupisce la loro assoluta normalità, il “non tirarsela”, niente affatto scontato nel mondo dell’hip hop: “Questo concerto non è fatto da due maschi alpha ma da due nerd.” – ha gridato J-Ax, salutando la categoria con il saluto di Spock di Star Trek e introducendo “Cuore Nerd”.

Importante la band di questo tour con la presenza del musicista e compositore Paolo Jannacci, figlio del famoso cantautore milanese Enzo Jannacci al piano, tastiere e fisarmonica, che su invito di J-Ax si è spogliato a metà busto al ritmo di “Sei Bellissimo” cantato dal pubblico. Gli altri componenti “meno celebri” ma altrettanto bravi sono: Fabio Vitiello (batteria), dj Zak (dj), Linda Pinelli (basso), Marco Arata (chitarra), Sewit Jacob Villa (coro), Space One (coro).

La scenografia con lo schermo triangolare è stato un susseguirsi di pugni chiusi, diti medi, cartoni come J-Ax con pizzetto e cappello nello stile di La Linea di Osvaldo Cavandoli e disegni geometrici dai colori vividi. La risposta del pubblico è stata straordinaria con autentici cori per “Senza Pagare”,”Gente che spera”, “Piccole Cose”, “Assenzio” (Stash, Levante), “Spirale Ovale”, “Sembra semplice”, “Generazione Bho”, “Piccoli per sempre”, “Domani Smetto”, “Maria Salvador”, “Magnifico”, “Intro” (ft. Bianca Atzei), “Vorrei ma non posto”, “Senza Pagare”.  Fedez ha ringraziato i fan “accaniti” dei fan club che “tendenzialmente si trovano nelle prime file e si sono fatti a volte più di una data in questo tour”. J-Ax ha dichiarato in generale: “È incredibile l’affetto che ci ha dimostrato l’Italia nel corso del nostro tour, nonostante ci siano tanti che amano insultarci, però questi li trovo soprattutto online. Quando però andiamo per le strade e in piazza, la gente ci dimostra soltanto affetto”. J-Ax ha così omaggiato Servigliano nel pezzo “L’Italia per me” sostituendola col nome della città fermana.

L’organizzazione del concerto è stata impeccabile con numerosi parcheggi, area disabili ed uscite scorrevoli senza calca o problemi particolari, lo stesso J-Ax si è detto “colpito”, grazie alla collaborazione della Prefettura di Fermo, i volontari della Croce Rossa di Montegiorgio ed i promotori ed organizzatori dell’evento, Resilio Festival e Best Eventi.

Il concerto di due ore abbondanti si è concluso con un selfie collettivo prima del pezzo “Senza Pagare” ed un’esplosione di stelle filanti che alcune ragazze si sono portate a casa.

Fedez e J-Ax saranno a Taormina in Sicilia domani 5 settembre per l’ultima data del loro tour.

Link video “Magnifico” di Fedez: https://www.youtube.com/watch?v=tEahdB-VBYQ&t=41s

di Donatella Rosetti

bdr

Scenografia

bdr

 

bdr

J-Ax e Fedez chiacchierano

bdr

Fedez suona la chitarra

 

bmd

Il pubblico usa i cellulari come torce per “Cigno Nero”

ARTICOLI CORRELATI