75 beni culturali aperti per le Giornate di Primavera Fai

by Marche Today
28 views

ANCONA – Dimore e chiese inaccessibili, ma anche borghi, aree archeologiche, percorsi paesaggistici, monumenti, luoghi della produzione. Sono 75 i beni culturali normalmente interdetti al pubblico visitabili oggi e domani per le Giornate di Primavera Fai. In azione 3.600 Apprendisti Ciceroni (studenti) e 600 volontari. Tra i 22 siti della provincia di Ancona l’ex ospedale psichiatrico del capoluogo, inaugurato nel 1901 e chiuso nel 1978, oggi sede dei Carabinieri Forestali, che per il 25 marzo organizza un incontro sulle specie animali e vegetali minacciate e sul censimento delle foreste. A Fano sarà possibile ammirare i paesaggi della Ferrovia Metaurense che la collega a Urbino, dismessa nel 2011, a Piagge di Ascoli Piceno la spettacolare chiesa rupestre (XIII sec.) dell’Eremo di San Marco, e a Ponzano (Fermo) il Museo della Cultura popolare, a Sassoferrato il Mulino del Capo del Piano, risalente al 1450. Alcuni siti sono aperti solo agli iscritti Fai, ma i visitatori potranno aderire all’associazione in loco.

ARTICOLI CORRELATI