A Porto Recanati si continua a scavare nel pozzo delle ossa

by Marche Today
23 views

PORTO RECANATI (MC) – Terzo giorno di scavi a S. Maria in Potenza di Porto Recanati (Macerata) vicino al casolare dove il 28 marzo scorso sono stati trovati una ventina di pezzi di resti di almeno due persone tra ossa intere e frammentate, oltre a effetti personali, alcuni dei quali forse appartenenti a Cameyi Mossamet, una 15enne bengalese scomparsa ad Ancona nel 2010. La Procura indaga per omicidio e occultamento di cadavere. Le ricerche, che oggi non hanno dato esito, proseguiranno per tutta la giornata. Gli uomini della polizia scientifica e della Mobile, guidata da Alessandro Albini, sono arrivati a cercare fino a una profondità di 3,5 mt in un pozzo vicino al casolare nei dintorni dell’Hotel House un condominio multietnico dove vivono oltre 2mila persone al centro di indagini per spaccio di droga. I resti verranno esaminati dagli esperti della polizia per le comparazioni genetiche indispensabili per identificare i cadaveri. Sul posto i vigili del fuoco per la messa in sicurezza dei luoghi di scavo.

ARTICOLI CORRELATI