Cantieri Sae, la Cgil denuncia le pessime condizioni di lavoro

by Marche Today
18 views

MACERATA – “Subappalti anche quando non sarebbe consentito, pessime condizioni di lavoro, operai reclutati in Romania e rimpatriati al primo infortunio”. Pesante la denuncia fatta dal segretario della Cgil di Macerata Daniel Taddei e da quello della Fillea Cgil Massimo De Luca in una conferenza stampa sulla posa delle casette per i terremotati nel Maceratese. “Il 6 dicembre scorso”, hanno raccontato, “un funzionario della Cgil ha fatto un sopralluogo in un cantiere di Ussita subappaltato dal Consorzio Arcale, che ha l’appalto della Protezione civile nazionale per le Sae, all’Europa srl, a sua volta azienda del consorzio Gips”. È emerso che quella stessa mattina un operaio romeno si era infortunato scivolando sul ghiaccio, ma invece di essere accompagnato al pronto soccorso, è stato riportato al campo base di Pievetorina, da dove sarebbe stato rimpatriato in Romania. “Non aveva né cellulare né soldi: l’abbiamo portato noi in ospedale. Aveva un trauma distorsivo guaribile in 15 giorni”.

ARTICOLI CORRELATI