Occupazione femminile stabile ma rimangono importanti differenze di genere

by Marche Today
15 views

ANCONA – Complessivamente stabile l’occupazione ma con significative differenze di genere: è quanto emerge dai dati Istat ed elaborati dall’Ires Cgil Marche, relativi al terzo trimestre 2017. Nelle Marche il numero degli occupati si attesta sulle 625 mila unità, sostanzialmente stabile rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (+0,1% rispetto a +0,3% a livello nazionale). Pur restando molto lontani i numeri dell’occupazione precedente all’inizio della crisi, va rilevato che per la prima volta dopo tanto tempo, si torna a registrare un segno positivo. Tuttavia, le tendenze si diversificano se si osservano i dati per genere: infatti, se torna a crescere in maniera apprezzabile il numero degli uomini occupati (+2,5%), continua a diminuire in modo preoccupante l’occupazione femminile (-3%). Di conseguenza, torna a crescere il tasso di occupazione maschile che passa dal 70% al 71,6%, mentre il tasso di occupazione femminile, già molto più basso, scende ulteriormente dal 55,6% al 54,3%.

ARTICOLI CORRELATI