Wider investe ancora nelle Marche: a Fano il nuovo hub per realizzare le barche del futuro

by redazione
352 views

Il settore degli yacht e dei superyacht continua il proprio andamento positivo e Wider è pienamente inserita in questo trend. Fondata nel 2010 nelle Marche, l’azienda si è rapidamente affermata come importante attore nel settore delle imbarcazioni di lusso e precorrendo i tempi su tutti nell’introduzione della propulsione ibrido seriale negli yacht prodotti, l’importante innovazione della quale è indiscutibilmente pioniere. Con sede a Fano (PU), Wider ha recentemente ampliato la sua presenza in Italia, aprendo un cantiere specializzato a Porto Marghera (Venezia) specializzato nella costruzione di superyacht in acciaio e alluminio, progetti completamente personalizzati e su misura. Inoltre, ha lanciato il nuovo brand WiLder, dedicato a imbarcazioni dal carattere sportivo e votate al piacere della navigazione veloce e quali comode imbarcazioni al seguito dei mega-yachts.

Esploriamo ora in dettaglio queste nuove iniziative. Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Marcello Maggi che guida W-Fin Sarl, la holding che detiene il 100% del capitale di Wider e il CEO Fabio Fraternale, per discutere dei progressi dell’azienda e delle sue ultime novità.

Nuova gamma di catamarani

Grazie al suo approccio avanguardista e votato all’innovazione costante, nel 2022 Wider ha ampliato la sua offerta con l’introduzione del primo modello di una nuova gamma di catamarani, partendo con WiderCat 92, un 28 metri innovativo, spazioso e con DNA green. Il successo è stato pressoché immediato, con cinque unità vendute sulla carta di cui tre già in costruzione, svela Marcello Maggi. La prima unità sarà pronta per il varo nel mese di agosto, seguita da altre due entro tra la fine del 2023 e i primi mesi del 2024. L’azienda continuerà a investire nell’implementazione del rivoluzionario sistema di propulsione ibrida seriale, che rimane un punto focale per tutti i prodotti a marchio Wider.

wider widercat 92
WiderCat 92

WiderCat 92 ti porterà lontano senza lasciare traccia sull’ambiente. Nasce dalla matita di Luca Dini Design ed è stato sviluppato in collaborazione con il Centro Stile Wider. L’energia è stoccata in 30 batterie con chimica LiFePO4 (Litio Ferro Fosfato) gestite da un avanzato Battery Management System.

E’ presente anche la modalità ZEM, Zero Emission Mode. In questo caso la tecnologia Wider permette di percorrere circa 27 miglia nautiche a 6 nodi in assoluto silenzio oppure avere 12 ore di autonomia con le sole batterie in caso di sosta in rada senza ricarica. In caso di giornate soleggiate, i 170 mq di pannelli solari installati a bordo di Widercat 92 garantiscono la completa autosufficienza energetica in rada perché l’energia non utilizzata dalle utenze di bordo viene immagazzinata nelle batterie e usata nelle ore notturne.

A livello strutturale è stato fatto largo uso di materiali ultraleggeri come il carbonio sia per i portelloni che per la sovrastruttura. Per la costruzione degli scafi è stata invece impiegata vetroresina in infusione sottovuoto.

Moonflower 72

Dopo la presentazione di maggio 2022 e la posa della chiglia avvenuta ad agosto dello stesso anno, Wider prosegue i lavori di realizzazione del superyacht a propulsione ibrida seriale di 72 metri Moonflower, disegnato dallo studio milanese Nauta Design.

wider moonflower 72
Moonflower 72

Il nuovo Superyacht Hub a Venezia

Proprio a testimonianza della volontà di investire ulteriormente nella produzione di imbarcazioni full custom in acciaio e/o alluminio, Moonflower ha avuto il suo battesimo nel nuovo Wider Superyacht Hub di Venezia. Una location prestigiosa scelta appositamente sia per l’alta manodopera specializzata già presente, che per il fascino che la città Venezia esercita sulla clientela proveniente da tutto il mondo.

wider venezia
Superyacht hub di Venezia

Il futuristico stabilimento a Fano

Il nuovo cantiere si sviluppa nell’area fronte mare di 18.000 mq, tra il porto peschereccio di Fano e il porto turistico. «Sarà un vero e proprio centro di innovazione» afferma Fabio Fraternale, CEO Wider. «Si baserà su un modello di condivisione delle conoscenze, abbiamo l’obiettivo di farlo diventare un punto di riferimento per studenti e start-up per portare a Fano nuovi posti di lavoro e nuove imprese».

Un polo di eccellenza, quindi, non solo per la città ma anche per il settore nautico italiano. Qui prenderanno vita le barche Wider del futuro con tecnologie di bordo sempre più green.

Nuovo hub a Fano

Poiché la sostenibilità è un fattore chiave nella missione aziendale di Wider, e grazie anche alle dimensioni importanti di questo cantiere, il tetto dell’edificio sarà coperto da pannelli solari e si prevede che la struttura sarà praticamente autosufficiente grazie all’energia solare. Le doghe che ricoprono le pareti esterne saranno in un materiale composito di fibra di bambù e materiale plastico riciclabile al 100% (Wood Plastic Composite Bamboo), resistente all’umidità e ai raggi UV e che non si deforma o scolorisce nel tempo.

WiLder, il lato selvaggio di Wider

Nel mese di febbraio 2023 ha fatto il suo debutto WiLder, che rappresenta un’alternativa più tradizionale dal punto di vista tecnologico ma comunque fuori dagli schemi per la destinazione d’uso, sicuramente più sportiva. WiLder offre un carattere più selvaggio e un’esperienza di navigazione orientata al divertimento, alla velocità e al lusso. Il primo modello si chiama WiLder 60; si tratta di una combinazione equilibrata tra un day cruiser e una chase boat completamente personalizzabile che può raggiungere una velocità di 40 nodi. Attualmente è in fase di costruzione e si prevede che sarà varato tra settembre e ottobre.

WiLder

Un futuro di successo

Wider si prepara a un futuro di successo e di ulteriori investimenti in ricerca e sviluppo per la crescita nel settore. Dopo aver presenziato al Salone Nautico di Venezia 2023, Marcello Maggi e Fabio Fraternale hanno confermato la partecipazione di Wider ai maggiori “Yacht Show” del settore. Questi eventi rappresentano opportunità cruciali per presentare Wider e i suoi innovativi prodotti ad un pubblico internazionale.

Wider al Salone Nautico di Venezia 2023

ARTICOLI CORRELATI